La sub perfetta…

Ci sono molte cose di cui sono follemente sicuro. Esiste e l’ho conosciuta.
Non credo che nel mio mondo ci siano stereotipi ma credo che sia la relazione perfetta tra persona e dominazione a fare di questo mondo, il soggetto perfetto.
Sicuramente, e ne sono pienamente convinto, la sub perfetta non è magra anzi, è una curvy con molti tornanti su cui poggiare le proprie mani.
Ha gli occhi azzurri o verdi, da levare il fiato, pronti a donare piacere ad ogni colpo. La regola degli occhi abbassati è una cavolata con me. Non posso evitare di farmi guardare. Mi solleva l’ego.
Ha Delle belle mani, da guardare vicine, tenute insieme da una corda e pronte a sfiorarti il corpo per farle sentire che ci sei, che sei pronto a prendere il meglio.
E cosa fondamentale, capelli colorati. Deve averli! Pronti da tirare, da guardare, da osservare… È un connubio perfetto tra il guardare ed il farsi guardare.
Beh, la parte fondamentale deve scorcere fuori dalle mutande abbassate verso il pavimento, deve essere sodo, morbido.
Deve saper prendere colpi e fare suoni unici nel suo genere. Quel suono che ricordi ogni volta che ti parlano di BDSM o bondage. Non esiste un suono simile in natura. E ne sono convinto.
Tendenzialmente non guardo un culo per strada, non fa per me. Ma lo osservo e lo utilizzo quando c’è da poter giocare.

“I tacchi alti mettono il sedere su un piedistallo, che è il suo posto” – Veronica Webb

Ma torniamo a lei.
Deve essere rispettosa, ma con quei capelli non può fare altro che essere ribelle, pronta a sfidarti, mettersi al centro dell’attenzione e divertirsi sul tuo essere sadico.

Si, credo di sapere chi è la sub perfetta.
Spero di non perderla per strada, la vita è piena di insidie no?!

Pubblicato da

MrSix

Un ragazzo che Ama il BDSM