I limiti


Mi capita spesso di sentire parlare di cose fatte per piacere e altre fatte solo per il piacere di qualcun altro. E quando si parla di limiti, o straparlano o si spaventano.

Mi sono accorto però, che la curiosità del mondo bondage è sempre più alta e ci sono persone che, senza scrupolo alcuno, giudicano lasciando fuori nell’interesse comune e distruggendo la realtà dei fatti.

Ognuno ha una soglia di dolore. C’è chi resiste di più e chi invece al solo pensiero si spaventa.
Ma parliamoci chiaro, il bdsm è quella zona franca in cui il dolore fisico diventa piacere sessuale e mentale.

I limiti, per una questione di ruoli, si decidono insieme e spesso, proprio perché lo impone il gioco, vanno verso il superamento degli stessi.

Poi esistono limiti di gioco e limiti di regole.
Ecco, su questo vorrei soffermarmi un po’ di più.

Una regola non scritta ma che vale sia nel BDSM che nella vita è il RISPETTO. Nessun gioco è basato sul non rispetto di tutti i giocatori.
E non parlo solo di ruoli, ma anche educazione rispetto delle regole decise da entrambi i componenti.

Le domande stupide create ad hoc per interrompere qualcosa che ci fa paura o ancor peggio, provare a sottomettere la mente altrui per ribaltare la situazione in un momento di svantaggio psico-fisico, non fa che distruggere i momenti.

Parlo per me, in quanto cerco sempre di essere una persona corretta.

Sono un uomo sposato, credo nelle relazioni e credo anche nel piacere che queste possano dare.
Ma una sottomessa rimane una sottomessa e non prenderà mai il posto della mia metà, che seppur accetti questa mia inclinazione, ha imposto dei limiti nei miei rapporti anche per una questione di rispetto.

Quindi, credo e spero di non ripeterlo più.
C’è una grande differenza tra la gelosia di 2 fidanzati e la gelosia del proprio dom con sua moglie.

Avete dei limiti, dei muri da non valicare. Abbiate rispetto.
Grazie.

Baci Caldi ❤️

Pubblicato da

MrSix

Un ragazzo che Ama il BDSM